L'Agenzia Italiana del Farmaco vieta l'utilizzo dei farmaci prodotti dalla Geymonat di Anagni

L'Aifa, l’agenzia italiana del farmaco e organismo di diritto pubblico che opera sulla base degli indirizzi e della vigilanza del Ministero, ha vietato in via precauzionale l'utilizzo di alcuni farmaci prodotti dalla Geymonat di Anagni, in attesa dei test seguiti all'indagine che la Procura della Repubblica di Frosinone e il NAS dei Carabinieri stanno portando avanti. Il provvedimento è stato preso, secondo quanto dice l’Aifa, "a causa di sospetti difetti di qualità."
Sono in corso verifiche straordinarie su tutte le confezioni in commercio prodotte dell'azienda, per un valore stimato di diversi milioni di euro. Le confezioni di medicinali appartenenti ai lotti oggetto del divieto di utilizzo "devono essere accantonate in attesa di acquisire l'esito degli approfondimenti tecnici eseguiti dall'Istituto Superiore di Sanità, che potrebbero portare alla revoca del provvedimento Aifa qualora dovesse essere accertata la totale assenza di difetti di qualità. In tal caso le confezioni potrebbero essere ancora utilizzabili entro la data di scadenza riportata in etichetta. Nel caso in cui, invece, venisse confermato un problema relativo alla qualità dei medicinali oggetto del provvedimento cautelativo, i lotti verranno ritirati definitivamente dal commercio".
Al momento i medicinali sono bloccati nelle farmacie o presso i grossisti. Coloro che dovessero avere in casa delle confezioni sono invitati a non utilizzarle in attesa del completamento delle indagini.

Ecco la lista dei medicinali sospetti:

Fonte:frosinoneweb

Etichette: , , ,